218 1

Nella giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne ai nostri microfoni Maria Mastrojanni e Carla Gentile

Come a tutti è noto Maria Mastrojanni e Carla Gentile sono divulgatrici e promotrici della violenza contro le donne. Maria e la mamma Carla e sua figlia.
Carla vittima di bullismo tra i banchi di scuola, la sua storia è diventata virale attraverso la sua testimonianza cerca di dare forza a chi non riesce ad uscire da questo tunnel e si chiude in se stesso.
Nella settimana dedicata alle donne vittime di violenza abbiamo deciso di pubblicare la loro intervista effettuata al glorioso Salotto Artistico Culturale E Multimediale della grande poetessa Tina Piccolo traendo le domande più importanti del fotografo e giornalista Vincenzo Maio ed alcune mie considerazioni (come state leggendo sulle due donne).
Carla parte dal canto per arrivare alle passerelle per poi cadere nel tunnel del bullismo e realizzare un corto sulla sua storia dal titolo “Miss Rivincita” dove le protagoniste sono le due donne.
Il tutto è stato eseguito solo per amore del prossimo, per beneficenza e per messaggi sociali.
Le due donne ci tengono a sottolinearlo non a caso sono  Impegnatissime nel Sociale.
Ci teniamo a ringraziare Vincenzo Maio per le Domande e le fotografie e Maria Mastrojanni e Carla Gentile. 

Come è nata la tua passione per lo spettacolo, e per le sfilate in particolare ? 

Maria: Sin da piccola mi piaceva ascoltare musica e da qui è partita la mia passione per lo spettacolo. 

Carla: È nata nel guardare programmi televisivi e man mano mi sono appassionata. 

Quali sensazioni hai provato al tuo esordio sulle passarelle?

Maria: Dinanzi all’obiettivo durante lo scatto  posso provare solo tante emozioni, energie, ricordi belli e brutti. 

Carla: Ho provato tante emozioni come Tremolio, Pianti di gioia e sorrisi. 

Quali sensazioni provi dinanzi ad un fotografo? 

Maria: il talento.

Carla: provo ancora oggi tensione ma anche serenità. 

Quello che rimpiangi Maria?

Maria: non rimpiangere nulla afferma l’arroganza, non rimpiangerò nulla afferma l’inesperienza.

Qual’è il tuo rapporto con il pubblico, sulla passerella e non solo soprattutto quando racconti la tua storia e al di fuori dei riflettori, Carla? 

Il mio rapporto con il pubblico sulla passerella o in tv o sul palco è la sicurezza, invece con il pubblico ho sempre il timore di essere giudicata. Fuori dal palco una persona normalissima come tutti 

Carla, un consiglio che dai ai giovani ragazzi e ragazze che vogliono intraprendere questa professione?

Di rimanere con i piedi per terra, di essere se stessi e di non prendersi troppo sul serio 

I vostri segni zodiacali?
Maria: Acquario ascendente pesci 
Carla: vergine ascendente sagittario 

I vostri hobbies?
Maria: Viaggiare
Carla: I miei hobbies sono ciò che già faccio cantare, ballare e recitare. 

Carla, Quello che ti fa paura e quello che non sopporti?  

Quello che mi fa paura è la falsità. Ciò che non sopporto e di essermi fidata tante volte di persone sbagliate.

Maria c’è tanto sacrificio nel seguire una figlia? Perché lo diciamo non siete sorelle, ma mamma e figlia…


Seguire un figlio lo si fa con amore ma soprattutto con molta attenzione specialmente nel mondo di oggi.

I vostri progetti futuri?

Carla: Laurearmi in psicologia 

Maria: vivere in un’altra città…

Vincenzo Maio in collaborazione con Giuseppe Nappa

Post correlati

Leave a Comment:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *