550 0

Clamorosi applausi per la prima di Magnifica Presenza di Ozpetek al Teatro Diana. La Recensione

Anche questa volta Ozpetek riesce ad abbattere la quarta parete a teatro con “Magnifica Presenza”.

Calano le luci in sala e in platea entrano i fantasmi di Serra Yilmaz, Toni Fornari, Luciano Scarpa e Sara Bosi, i quali si aggirano tra le poltrone in platea, con tanta curiosità e sorpresa.

Dopo poco salgono sul palco dove ad attenderli c’è una meravigliosa scenografia che raffigura l’interno di un appartamento d’inizi Novecento, il tempo ordinario sembra come sospeso… fa il suo ingresso Pietro, il protagonista della pièce, accompagnato da Maria.

Ogni spettatore diviene partecipe della storia del protagonista di Ozpetek, con il suo sogno di diventare un attore. Così Pietro farà subito conoscenza con le presenze che si aggirano nella sua nuova casa… ma come reagirà ai timori iniziali nei confronti degli spiriti che dimorano nella casa dove abita? Una vecchia compagnia teatrale, alquanto bizzarra e sui generis, sfuggita, a suo tempo, alla cattura della Gestapo…Perché sono lì questi spiriti? Cosa li trattiene ancora nel mondo dei vivi? Cosa li può liberare? Una donna, loro amica, che attendono da anni e che Pietro dovrà ritrovare.

La rappresentazione teatrale, per la prima a Napoli al Teatro Diana, vanta un cast davvero originale e ben assortito. La scelta di Ozpetek è stata ben calcolata. Il giovane e attore Federico Cesari è un Pietro che si presenta al pubblico come un ragazzo puro e molto sensibile. Tosca D’Aquino è un’attrice che riesce a splendere sempre di luce propria. Bravissimi anche tutti gli altri attori: Serra Yilmaz, Toni Fornari, Luciano Scarpa, Tina Agrippino, Sara Bosi e Fabio Zarrella. Alcuni di loro conquistano maggiormente l’attenzione come Luciano Scarpa è una incredibile e affascinante Signora Ennio, ma anche un deciso Filippo. Bravissima anche Tina Agrippino che passa con tanta disinvoltura dal personaggio di Livia Morosini alla padrona di casa.

Fin da subito, Özpetek mostra la sua intenzione di rendere il palco un tutt’uno con la platea e di voler coinvolgere il suo pubblico in questa “Magnifica Presenza”.

Sempre troppo emozionanti le musiche che contraddistinguono ogni opera di Ferzan Özpetek.

Magnifica Presenza è la storia di come sia importante assecondare la propria diversità. Uno spettacolo, questo di Ozpetek, che ci fa riscoprire ogni volta il piacere di andare a teatro.

In sala alla prima del Diana anche il regista Ferzan Ozpetek.

Magnifica Presenza resterà in scena al Teatro Diana fino al 21 Aprile.

Giuseppe Nappa

Post correlati

Leave a Comment:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *