687 0

Presentato il libro “Ariston: La scatola magica di Sanremo” nel foyer della Rai di Napoli

Il Teatro Ariston di Sanremo è il luogo più iconico dello spettacolo e della musica italiana, la cui data di nascita coincide con quella del centro di produzione di Napoli e del suo Auditorium.
Da questa profetica coincidenza scaturisce un legame tra due luoghi tanto distanti geograficamente, quanto simili nella vocazione.
Non si poteva scegliere un posto migliore per presentare un libro che racconta una storia magnifica.
Infatti è stato presentato proprio ieri giovedì 21 marzo alle ore 18,30 nel foyer Rai Domenico Scarlatti di Napoli il libro dal titolo “Ariston: La scatola magica di Sanremo”.

Hanno dialogato con l’autore Walter Vacchino e Luca Ammirati; Antonio Parlati -direttore Cptv Rai Napoli, Gino Aveta– Autore Televisivo.


Una breve sinossi per raccontare la storia

Negli anni Cinquanta, Sanremo è una delle tante città che faticano a risollevarsi dalle macerie della guerra. Aristide Vacchino, che ha il cinema nel sangue, progetta una struttura senza precedenti – un multisala capace di ospitare ogni genere di spettacolo – per restituire gioia e divertimento ai suoi concittadini. Ci mette dieci anni a completarne la costruzione, tra rallentamenti burocratici e ostilità della concorrenza, ma nel 1963 riesce finalmente a inaugurare il suo gioiello. È l’inizio della “scatola magica”, uno spazio di creatività che, stagione dopo stagione, continua a regalare emozioni e un senso di umana meraviglia.

Walter Vacchino, aveva sei anni quando suo padre ha posato il primo mattone dell’Ariston, che oggi lo gestisce insieme alla sorella Carla, ci racconta tutte le tappe di un’epopea familiare divenuta mito nazionale.

Una storia vissuta dietro le quinte, a contatto con la parte più vera dello spettacolo e degli artisti.

Conclusioni

Alla presentazione, presenti Walter Vacchino con Luca Ammirati responsabile della sala stampa del teatro Ariston di Sanremo, che ci hanno emozionato con tanti racconti immagini fotografiche e video.
Hanno partecipato con contributi video, esponenti del panorama musicale nazionale e artisti legati alla Rai di Napoli ed al Festival di Sanremo come; Renzo Arbore, Marisa Laurito, il maestro Peppe Vessicchio e tanti altri.

In presenza invece tra i nomi; il Giardino dei Semplici, il maestro Enzo Campagnoli, Veronica Maya, Francesco Boccia, ed altri artisti.

Un libro come questo è un cimelio da leggere e da custodire nella propria biblioteca perché rappresenta la storia dello spettacolo passato in questo magico teatro e racchiuso in questo volume.


Ph. Maurizio De Costanzo

Giuseppe Nappa

Post correlati

Leave a Comment:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *