137 0

Tanya La Gatta fotomodella, showgirl attrice e conduttrice televisiva curiosità, novità e progetti futuri per i lettori di Occhio All’artista Magazine

Oggi per lettori di Occhio All’artista Magazine ho intervistato Tanya La Gatta, classe 98 fotomodella, showgirl e conduttrice televisiva di Pomigliano d’Arco, è  seguita da migliaia di fan tra i diversi social. Una breve introduzione e ricordo personale e poi intervista…

Ciao Tanya,

Ti conosco e ti seguo dai primi passi della tua carriera artistica. Dagli esordi, più volte, ci siamo incontrati. Sei stata anche madrina di un evento in collaborazione con il glorioso Salotto Artistico Culturale e Multimediale Tina Piccolo di Pomigliano D’Arco da me condotto, dove, sei stata premiata per i tuoi meriti artistici e culturali. Ci hai dato il piacere di essere madrina anche della presentazione del libro Napoli nel cuore scritto a quattro mani da me e dalla esimia poetessa Tina Piccolo e per questo mi sei sempre rimasta nel cuore. Da allora sono passati tantissimi anni e la tua carriera è cresciuta a livello nazionale ed internazionale, ormai, sei un personaggio. In questo bel pomeriggio, dinanzi ad un buon caffè napoletano, iniziamo la nostra intervista con grande piacere ed emozione per i ricordi ma anche per ciò che sei diventata… Ospitarti sul giornale da me diretto è sintomo di grande gioia. 

Come e quando inizia la tua carriera artistica?

Ciao Giuseppe e grazie per questa intervista.

È iniziata per gioco, ero ancora al liceo quando tra amici, persi una scommessa e come pegno dovetti partecipare ad un concorso di bellezza dove però mi classificai al primo posto e da questo evento iniziai poi a lavorare. Praticamente, è iniziata per gioco, da quel contest è iniziata la mia carriera; dai primi servizi fotografici alle prime sfilate, sino ad arrivare ad oggi…

Quando ti accorgi che questo fuoco che avevi per questo magico mondo dello spettacolo si trasforma da passione a lavoro?

Ammetto che il mondo dello spettacolo mi ha sempre affascinata, fin da quando ero piccola ma, non rincorrevo il sogno di farne parte. Davo per scontato che fosse impossibile e che da sola, non sarei potuta arrivare lontano. Però, dopo quella vittoria ho firmato il mio primo contratto con un’agenzia di moda e spettacolo che ha ufficialmente aperto le porte al mio percorso lavorativo. È stato un susseguirsi di eventi e di lavori che hanno trasformato il mio interesse da ragazzina ad un vero e proprio lavoro. Sicuramente, la fortuna ha fatto la sua parte, ma in questi anni mi sono impegnata molto e ho studiato per far in modo che potessi continuare a lavorare seriamente. Si sa, la bellezza non è tutto; ed oggi sono felice di poter raccogliere bei risultati. 

Quali sono state le esperienze fondamentali della tua carriera? 

Mi fa sorridere questa domanda perché mi viene posta di continuo… In realtà Tanya è il mio vero nome (scelto da mia sorella maggiore che volle chiamarmi come Barbie Tanya), e La Gatta è invece il mio cognome. Sono nata già con il nome d’arte praticamente…

Quali sono state le esperienze fondamentali della tua carriera artistica? 

Io, sono orgogliosa di poterle raccontare perché costituiscono la parte più importante della mia carriera, come: il film produzione Rai cinema “Altri Padri”, lo spot televisivo per la Rai che è andato in onda in mondo visione, in occasione delle Olimpiadi di Tokyo su Rai3, le campagne pubblicitarie di marchi nazionali che mi vedono protagonista anche sulle reti Mediaset; i programmi televisivi a cui ho partecipato: ” Reality Siamo tutti protagonisti” su Rai 2 insieme ad Asia Argento, Enrico Lucci e Lukè. L’ultima edizione di “Ciao Darwin” con Paolo Bonolis in cui ero nel cast di “a spasso nel tempo” per diverse puntate andate in onda in prima serata su canale 5, i vari Festival del cinema, in particolare quello di Roma, Venezia e Cannes dove ho sfilato sul Red Carpet per le presentazioni dei film in gara e per concludere, la conduzione di due programmi televisivi sportivi che seguono il campionato di calcio di serie A.

So che in questi giorni ci sarà un grande evento, forse, il più importante della vita: il matrimonio? Ci racconti qualcosa? 

Si, tra 4 giorni mi sposo e ammetto di essere molto emozionata. Ho sempre creduto nell’amore e coronare questo sogno per me significa molto. Nonostante la vita sia molto frenetica, non dobbiamo dimenticarci i valori. Credo che non ci sia niente di più bello che avere una persona su cui poter contare, oltre che sentirsi amati in ogni momento. Il matrimonio si terrà a Napoli, sabato 8 giugno alle 14 nella chiesa di Piazza del plebiscito. Ci saranno circa 200 invitati e non vediamo l’ora di poter condividere questa gioia con i nostri amici e parenti più stretti. 

I tuoi progetti futuri dopo il matrimonio cosa farà Tanya? 

Dopo il matrimonio, partiremo subito per il viaggio di nozze, ma, al mio rientro sarò impegnatissima con il lavoro. Questa pausa mi costerà cara perché al mio rientro avrò tanti lavori pubblicitari accumulati da eseguire tra Milano e Roma, diversi eventi estivi da condurre in giro per l’Italia, ci sarà poi la mia partecipazione alla prossima edizione del Festival Del Cinema di Venezia e a settembre riprenderò con La trasmissione sportiva della prossima stagione della Serie A.. Inoltre, con il mio staff stiamo lavorando ad una produzione cinematografica che dovrebbe concretizzarsi ad ottobre/novembre, ma, non posso dirvi altro, ci aggiorneremo!

Un consiglio che ti senti di dare ai giovani che si accingono in questo settore? 

L’unico consiglio che posso dare è quello di credere in se stessi, ma, la credibilità è determinata anche dalla conoscenza e dal saper fare: bisogna impegnarsi, studiare e lavorare tanto per ottenere dei buoni risultati. Quindi non fermatevi mai perché c’è molto da fare! 

Un tuo personale saluto ai lettori di Occhio All’artista Magazine

Ringrazio di cuore la redazione e tutti i lettori di Occhio all’artista Magazine, è sempre un piacere incontrarvi e raccontarvi personalmente. Ciò che sui vari profili social non si riesce nè vedere, nè a raccontare. Un milione di baci Tanya La Gatta

Giuseppe Nappa 

Post correlati

Leave a Comment:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *