129 0

45.000 cuori hanno cantato insieme al loro idolo. Hanno festeggiato con la loro colonna sonora di vita il maestro Nino D’Angelo.

Inizio con il dire che verso le 19.30 arriviamo a Fuorigrotta, troviamo una città composta e pulita, ma piena di colori, di gente.

Una città completamente in festa in attesa del concerto del loro beniamino, della colonna sonora della loro vita il poeta: il maestro Nino D’Angelo.
Entriamo nello stadio Diego Armando Maradona, vi confido da napoletano che avevo le lacrime agli occhi… striscioni, bandiere, luci, tutto richiama, invoca e urla il nome del loro, del nostro idolo: il maestro Nino D’Angelo.
Alle 21.10 il concerto inizia “I miei meravigliosi anni ’80… e non solo!”.
Il maestro sale sul palco e si inginocchia, si commuove e abbraccia simbolicamente il suo grande pubblico che ringrazia per tutto il successo che ha avuto e ha.

Poi inizia la carrellata dei suoi successi anni 80 e non solo. Fotoromanzo, Vedrai, Chiara, Maledetto Treno, L’Ammiratrice, Nu jeans e na maglietta, non è mancato anche l’omaggio al suo amico e al più grande giocatore di calcio di tutti i tempi, Diego Armando Maradona con la canzone Campió.
Non è mancata anche la canzone Senza Giacca e Cravatta. Un concerto spettacolo, tra foto, luci e qualche aneddoto.
Il maestro Nino D’Angelo non si è risparmiato un secondo ha cantato quasi tutto il suo repertorio.

Poi all’improvviso regala anche al pubblico di Napoli una grande, Marco Mengoni che canta con lui la canzone Marì.

in foto Nino D’Angelo e Marco Mengoni
l’abbraccio tra Nino D’Angelo e Marco Mengoni

Altro momento molto carino è stato il remix di alcuni suoi brani fatto da Gigi Soriani dove si è cantato a squarciagola tutto il tempo, una festa nella festa, la festa di Napoli e dei napoletani!
Molto bello è stato anche l’ingresso di Roberta Olivieri, l’attrice che è stata affianco a lui in tutti i suoi film degli anni 80, anche lei molto applaudita dal pubblico di Napoli.

in foto Nino D’Angelo e Roberta Olivieri

Che dire una serata difficile da dimenticare per le forti emozioni che il maestro Nino D’Angelo sa regalare al suo meraviglioso pubblico.

Vedere spettacoli e concerti di Nino è arricchirsi sempre di più!

Grazie Nino! Napoli si è inchinata a te ieri sera, perché sei la colonna sonora della vita di ogni napoletano.

Giuseppe Nappa

Post correlati

Leave a Comment:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *