110 0

il Teatro della Canzone napoletana] TRIANON VIVIANI, riparte “IL TEATRO DELLE PERSONE” curato da DAVIDE IODICE

Trianon Viviani, riparte “il Teatro delle Persone” curato da Davide Iodice

Dal 18 giugno il via al “Prologo” del progetto di arte e inclusione sociale.


Dopo la riapertura al pubblico con il concerto di Nicola Piovani, al Trianon Viviani ripartono anche le attività di arte e inclusione sociale del progetto il Teatro delle Persone, fin qui sospese a causa della pandemia.

Da venerdì 18 giugno prossimo il via al “Prologo” del progetto del regista Davide Iodice, con il primo dei due laboratorî intensivi – a partecipazione gratuita – dedicati in particolare a soggetti fragili e ad adolescenti, a cura della Scuola elementare del Teatro | Conservatorio popolare per le Arti della scena e di Puteca Celidonia.

Insieme alle guide e ai tutor della Scuola, Iodice guiderà, fino al 30 giugno, il laboratorio l’Enciclopedia delle Emozioni, un primo passo verso la ricomposizione della frattura psicologica, relazionale e sociale che la pandemia ha causato specie nelle fasce sociali più svantaggiate. Il laboratorio accoglierà un massimo di quaranta candidature tra le circa centocinquanta già arrivate per la partecipazione all’annualità ‘20/‘21 della Scuola elementare del Teatro.

Intanto Puteca Celidonia lancia l’avviso per partecipare al laboratorio dal titolo Alla ricerca del teatro perduto, il percorso intensivo di espressività teatrale rivolto ad adolescenti dagli 11 ai 15 anni di età, che si terrà dal 13 al 18 luglio. Con le parole chiavi del gioco, il rispetto e l’ascolto, sarà aperto a un massimo di venti ragazze e ragazzi. Per parteciparvi è necessario inviare una mail di richiesta entro martedì 6 luglio. Le domande saranno selezionate in ordine di arrivo. Info e prenotazioni: teatrodellepersone@teatrotrianon.org.

Il Trianon Viviani riapre così le porte alla comunità e al territorio riprendendo il filo di una relazione mai interrotta e che ora si riannoda anche attraverso le attività di questo progetto di arte e inclusione sociale.

Comunicato Stampa

Post correlati

Leave a Comment:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *