117 0

“Si, Chef! La Brigade”, anteprima al Napoli Film Festival. Nel programma di giovedì 29 settembre il docufilm di Massimiliano Gallo sulla storia di E.Marinella e il libro di Alberto Castellano

La 23esima edizione si terrà dal 26 settembre al 1°ottobre all’Istituto Francese

Ventotto le opere in concorso nella sezione SchermoNapoli Corti: Vesuvio Award alla regia, targhper la migliore interpretazione maschile e femminile

Protagonisti gli “Sguardi di donne” e il cinema napoletano, tra numerose anteprime in programma

L’anteprima nazionale del film “Si, Chef! La Brigade” di LouisJulien Petit, la proiezione del docufilm “Una vetrina che guarda il mare” di Massimiliano Gallo e la presentazione del libro “Il Cinema di oggi: una riflessione” di Alberto Castellano. Questi gli ingredienti della quarta giornata del Napoli Film Festival 2022, in programma giovedì 29 settembre all’Istituto Francese (via Crispi 86).

Appuntamento alle ore 20.30 nella Sala Dumas con la commedia francese Si, Chef! La Brigade che vede protagonista una chef di 40 anni, innamorata del suo lavoro e con un grande sogno: aprire un ristorante stellato. Le cose però iniziano presto a non andare secondo i suoi piani e, fra conti e complessità organizzative, si trova ad affrontare da subito le difficoltà del mestiere.

Per rilanciarsi, accetta con riluttanza un lavoro da dipendente in una sperduta località fuori città, in quella che scoprirà poi essere la mensa di un centro di accoglienza per giovani migranti. Inizialmente è poco convinta e per nulla entusiasta di questo nuovo lavoro, ma in breve tempo grazie alla sua straordinaria abilità e alla sua passione per la cucina inizierà a farsi amare dai ragazzi, i suoi nuovi colleghi e suoi nuovi amici, che a loro volta avranno anche tanto da insegnarle.

Con protagonisti François Cluzet (già visto in “Quasi Amici”) e Audrey Lamy (vincitrice di un Premio César), sarà nelle sale italiane dal 7 dicembre con I Wonder Pictures e Unipol Biografilm Collection.

Nel pomeriggio alle 18.45 spazio al documentario Una vetrina che guarda il mare sulla storia ultracentenaria della maison E. Marinella, esordio alla regia per l’attore Massimiliano Gallo, prodotto da FAN – Fabbrica Audiovisiva Napoletana.Scritto dell’ex-direttore del Centro di Produzione TV Rai di Napoli Francesco Pinto, il film vede protagonista Maurizio Marinella, patron della maison che viene interpretato – nelle scene dell’età giovanile – dal figlio Alessandro. Nel cast anche Nunzia Schiano, Peppe Barra, Shalana Santana Gennaro di Biase, Nello Mascia, Peppino di Capri e le musiche di Remo Anzovino. Presente parte del cast in sala per salutare il pubblico. 

Alle 17,30 nella biblioteca dell’Istituto Francese, il critico cinematografico Claudio Gargano introdurrà Alberto Castellano per la presentazione del suo libro Il Cinema di oggi: una riflessione edito da Mimemis cinema. Il libro raccoglie dieci riflessioni sul cinema contemporaneo da varie angolazioni: dal ruolo dei supporti tecnici, al peso della critica della carta stampata e dei siti online oggi nonché il loro deterioramento; l’emorragia del pubblico; il rapporto tra produzione, distribuzione ed esercizio; una radiografia dei Festival italiani grandi e piccoli;  l’insegnamento del cinema nelle università con tutte le varie definizioni delle cattedre. Una interessante e approfondita disamina delle problematiche principali della cinematografia contemporanea e dei settori ad essa collegati.

La 23esima edizione del festival diretto da Mario Violini in collaborazione con Giuseppe Borrone proseguirà fino al 1° ottobre tra proiezioni delle opere del Concorso SchermoNapoliCorti, anteprime e incontri col pubblico di grandi protagonisti del cinema come Marco DAmore e Antonio Capuano (30 settembre)

Per informazioni, prenotazioni biglietti e programma completo www.napolifilmfestival.com oppure è possibile inviare una email a info@napolifilmfestival.com.

Organizzato nel rispetto delle normative vigenti per il contrasto al Covid, il Napoli Film Festival è realizzato in partnership con Institut Français, Open Art – Creative Graphic Design School, e con il patrocinio di Eunic Naples, Instituto Cervantes Nápoles, Goethe Institut Neaple e Istituto Francese.

Comunicato Stampa

Post correlati

“MIGRANTI 1950” Cinema Event

L’audiovisivo come strumento per rappresentare e diffondere tematiche
Continua a leggere

Leave a Comment:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *