75 0

Serena Autieri e Paolo Calabresi in “La Menzogna”. Qual è il confine tra bugia e verità?

La Recensione.

Due coppie di amici, apparentemente solide ed innamorate in una cena convocata dopo molto tempo, dove tutto si trasforma in un grande disagio. Davvero sottile il confine tra menzogna e verità…

Paolo e Alice, Lorenza e Michele (i quattro amici della pièce teatrale) credono di vivere in un sistema di valori condivisi che si possono facilmente trasgredire: un abile gioco di maschere che a tratti diventa crudele, dove i personaggi giocano con l’arte della parola tra l’immaginario e il reale.

L’adulterio, il tradimento è il nucleo portante di tutta la commedia teatrale… La calma direi apparente cerca di coprire la bugia, una bugia potremmo dire cercata e detta per necessità, pur di non ferire l’altro. Una menzogna che coinvolge non solo la coppia, ma perfino la sfera amicale…il tutto perché si ha voglia di evadere dopo tanti anni, si ha voglia di novità!!!

“La menzogna” è l’ultimo spettacolo in abbonamento per questa stagione teatrale al Diana. Un grande ritorno di Serena Autieri, questa volta in compagnia di Paolo Calabresi.

Una commedia contemporanea di Florian Zeller per la regia di Pietro Maccarinelli sul tema del desiderio del tradimento, della verità e della menzogna.

Davvero bravi i due attori a ricoprire i rispettivi ruoli, un ruolo diverso per l’Autieri che non smentisce mai la sua bravura, professionalità e duttilità nel suo lavoro. Anche Calabrese molto credibile e serio nella sua parte. Bravi anche gli altri due compagni di viaggio Totò Onnis e Eleonora Vanni. Gli attori sono talmente bravi che lo spettatore fino alla fine dello spettacolo non riesce a capire dove finisce la verità e inizia la menzogna…

Una commedia briosa che non annoia, resterà in scena al Teatro Diana di Napoli fino a domenica 12 Maggio.

 

Giuseppe Nappa

 

 

 

Post correlati

BENTORNATA PIEDIGROTTA, IV EDIZIONE

Al Teatro Augusteo di Napoli, sabato 22 settembre
Continua a leggere

Leave a Comment:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *